Trading Online | Investire e Giocare in Borsa

Che cos’è il trading online? Il trading online è un modo di investire in borsa, nel quale è possibile speculare sui diversi asset del mercato finanziario. Fare trading online è un modo di investire online, sfruttando le oscillazioni dei prezzi del mercato, senza dover acquistare realmente ciò su cui si vuole fare profitto in borsa. 

Tradingonline.io è un portale di borsa che riassume le principali opinioni sul trading online, per permettere ai neofiti di iniziare a fare trading nel migliore dei modi. Il trading per i principianti può infatti essere rischioso se intrapreso senza documentarsi e per questo è fondamentale capire come funziona il trading, prima di cominciare a investire.

Prima di analizzare i particolari del trading finanziario è importante chiarire che il trading online non è una truffa, ma è necessario farlo con le migliori piattaforme di trading. La scelta del broker online su cui fare trading in borsa è ciò che influisce di più sui risultati degli investimenti. Le caratteristiche che rendono le piattaforme di trading più convenienti rispetto ad altre, sono la velocità di esecuzione, l’assistenza e la semplicità.

Trading Online: cos’è? Come funziona? 

Il trading online è un modo semplice di investire sull’andamento della borsa, speculando a rialzo o a ribasso su una grande varietà di asset proposti dalle diverse piattaforme di trading online.

Per capire come funziona il trading online occorre formarsi sia teoricamente che praticamente, cercando di evitare di essere impulsivi, poiché questo può portare gravi perdite, soprattutto per chi decide di iniziare a fare trading.

È possibile fare trading online su diversi mercati: forex, criptovalute, azioni, materie prime e etf. In ognuno di questi asset è possibile speculare sia sul rialzo che sul ribasso e in base alla variazione del prezzo, cambierà anche il profitto generato dall’investimento.

Ogni tipo di mercato sul quale si intende giocare in borsa, ha delle particolarità che verranno approfondite e saranno una guida di trading online per chi vorrà capire come cominciare a investire.

 

Trading Online recensioni

Prima di entrare nei particolari di ogni tipologia di investimento, occorre capire se il trading online funziona.

Per fare questo sono state analizzate un gran numero di opinioni sul trading online e la conclusione è che se fatto con una giusta conoscenza dei mercati e con l’utilizzo dei migliori broker online, è possibile fare i soldi con il trading.

Ogni tipo di investimento in borsa però ha bisogno di essere supportato da una conoscenza dei mercati approfondito, e se si affronta con leggerezza può essere molto rischioso, in quanto il trading online sicuro non esiste.

Se si decide di incominciare a investire con la serietà dovuta, il trading online funziona davvero.

Nonostante ci sia sempre la possibilità di perdere del denaro, il trading online conviene quando si tratta con attenzione.

Trading online: come iniziare

Per cominciare con il trading da zero è essenziale decidere con quale piattaforma di trading online si decide operare.

Le piattaforme di trading hanno diverse caratteristiche e si contraddistinguono per la qualità di queste.

La prima da verificare è se questa offre il trading online demo conoscere e imparare il funzionamento del broker online che si decide utilizzare ed esercitarsi una volta appreso al meglio.

Le migliori piattaforme di trading italiane offrono un conto demo gratuito sia precedentemente che dopo il deposito. Prima di aprire un conto presso un broker di trading è importante verificare che questo abbia la sezione demo gratuita.

È inoltre un valore aggiunto che il conto demo sia caricato con una grande somma di denaro, per poter fare più tentativi e prendere confidenza con la società di trading con cui si opera.

Un altro fattore da controllare prima di scegliere il broker è il numero di asset su cui è possibile investire.

Il numero di asset è inoltre una caratteristica che definire se si tratta di un broker serio oppure no.

I migliori broker offrono inoltre dei grafici gratis per il trading, che serviranno in seguito per utilizzare le migliori strategie di trading online.

È inoltre fondamentale controllare le commissioni di trading della piattaforma siano basse, per non rischiare di dover investire un grande capitale iniziale.

Le piattaforme di trading online offrono tendenzialmente anche dei segnali di investimento direttamente sul sito e un pacchetto formativo iniziale per chi comincia il trading da zero.

L’ultimo fondamentale prima di scegliere la piattaforma di trading è controllare che il sia un broker regolamentato.

Trading online: conto demo

I migliori siti di trading nel mercato offrono la possibilità di utilizzare una piattaforma di trading demo, prima di decidere di passare agli investimenti reali.
Il conto demo è una rappresentazione della borsa virtuale e permette agli utenti di investire senza rischiare il capitale.
Una piattaforma che non permette l’utilizzo di provare il trading online gratis, significa che non è sicura della propria qualità e quindi sconsigliamo di operarci.
La maggior parte dei broker offre una demo di almeno 10 mila euro, potendo conoscere così il trading online senza deposito.
ll miglior broker consigliato che offre un conto demo è sicuramente Etoro, che offre una somma di 100 mila euro caricata sulla piattaforma virtuale.

Commissioni nel trading

Le commissioni del trading sono un argomento affrontato nella maggior parte delle recensioni sul trading, in quanto è un fattore fondamentale per intraprendere un percorso di trading di successo.
I broker più sicuri hanno le commissioni di trading più basse e quindi è importante comparare le diverse piattaforme prima di cominciare.
I costi nel trading sono legati nella maggior parte dei casi all’operatività svolta nella piattaforma, in quanto ogni operazione all’apertura paga lo spread.
Lo spread è la differenza tra il prezzo di acquisto al momento dell’operazione e il prezzo reale nel quale si entra a mercato.
Questa differenza non è il guadagno del broker poiché è il prezzo che si paga per poter speculare su un certo asset.
Ogni asset ha una commissione differente e per questo la somma minima per aprire un’operazione varia.
Vi sono broker che offrono di fare trading senza commissioni, dando la possibilità ai traders di investire meno denaro per entrare a mercato.
Il broker con le commissioni di trading più basse è Etoro, nel quale è possibile investire senza costi su un grande numero di asset.

Le tasse nel trading

Dopo aver chiarito eventuali dubbi sulle commissioni del trading online è importante rispondere anche riguardo alle tasse alle quali si è sottoposti su eventuali guadagni derivati dal trading.
Le tasse nel trading non ci sono fino al momento del prelievo del capitale dalla piattaforma e solamente se il totale depositato è inferiore al prelievo.
Se infatti un cliente deposita una somma, fino a quella somma prelevata non è tenuto a pagare tasse.
Se però il prelievo è maggiore, il cliente dovrà pagare una tassazione pari al 26% sui profitti generati.
Consigliamo sempre di contattare un commercialista per la dichiarazione dei redditi, ma è comunque sempre importante tenere in considerazione nei conteggi anche questa percentuale.
I broker non sono sostituti d’imposta e non è possibile prelevare una somma al netto delle tasse.

Segnali di trading

Le migliori società di trading online offrono i segnali d’investimento a supporto del trader, per avvisare gli investitori se il mercato offre o meno delle opportunità.
La maggior parte delle piattaforme di trading italiane danno la possibilità di accedere ai segnali una volta passati alla sezione reale, quindi dopo un deposito minimo.
Il deposito minimo nel trading online varia tra i broker, tendenzialmente dai 100 euro ai 250 euro.
Dopo aver depositato, sarà dunque possibile accedere a segnali di trading gratuiti, sia direttamente in piattaforma che per sms.
Questi sono nella maggior parte segnali d’investimento efficienti, anche se non hanno una percentuale di riuscita del 100%.
Per utilizzare i segnali è importante conoscere come farlo, in quanto ognuno di questi ha delle tempistiche di durata e momenti migliori per entrare nell’operazione.
Il broker migliore che offre segnali di trading affidabili è sicuramente Etoro, che con un deposito minimo di 200 euro offre i segnali di Trading Central, uno dei migliori provider di segnali nel mercato.

Trading online truffa

In rete si vede spesso che la domanda più frequente relativa al trading, è se il trading online sia o meno una truffa.
Questa domanda è spesso posta dai neofiti, che impauriti dal mondo degli investimenti online, vogliono capire se è possibile essere colpiti da una truffa nel trading.
Prima di rispondere a questa domanda è essenziale differenziare i broker in due tipologie, i regolamentati e i non regolamentati.
I primi sono sottoposti a numerosi controlli da enti esterne che ne controllano i movimenti, mentre gli ultimi no.
Questo significa che un broker con regolamentazione deve necessariamente seguire la legge e non può assolutamente indurre un cliente a perdere il denaro depositato.
Partendo dal presupposto che la domanda si riferisca ai broker certificati, la risposta è che il trading online non è una truffa.
È possibile fare trading sicuro solo con una piattaforma certificata, anche se è sempre possibile perdere il denaro in borsa. 

Regolamentazione nel trading online

Un broker sicuro è quindi definito come regolamentato, ma all’atto pratico che cos’è una regolamentazione e cosa fa?
Attualmente l’organo europeo che si occupa di gestire le regolamentazioni dei broker è la Cysec, che ha sede a Cipro ed è a capo delle regolamentazioni nazionali.
Ogni nazione europea ha infatti una propria regolamentazione, ma ognuna di queste rende conto solamente alla Cysec.
Un regolatore ha il compito di controllare l’operato del broker, sia a livello pubblicitario che con il rapporto dei clienti.
Ogni broker ha il divieto di pubblicizzare false notizie riguardo a risultati dei clienti o spingere il cliente a registrarsi alla sua piattaforma rispetto a un’altra, poiché questo può indurre gli investitori a perdere il proprio denaro.
La Cysec e gli altri regolamentatori verificano inoltre che il cliente non venga spinto a investire o ad aprire posizioni e che possa prelevare il proprio denaro senza vincoli in breve tempo.
Quando si sceglie il broker d’investimenti è importante cercarne uno con un gran numero di certificati, in più paesi possibili.
Attualmente Etoro è il broker con certificazione Cysec con più regolamentazioni, sintomo di onestà e sicurezza.

Trading online: Come aprire un conto?

Aprire un conto di trading online presso uno dei broker regolamentati italiani è molto semplice, infatti è necessario inserire solamente il nome, cognome, numero di telefono e mail.
Dopo essersi registrati, è richiesto dal broker di inviare la documentazione per essere approvati.
Questa comprende un documento d’identità, una prova che il metodo di pagamento sia del proprietario del conto e un documento di residenza.
Dopo aver completato la verifica dei documenti, si deve completare un questionario, per capire se il mondo degli investimenti online è adatto oppure no al proprietario del conto.
Il questionario comprende delle domande riguardo allo stato finanziario del cliente e la sua conoscenza dei mercati.
Se il cliente non è idoneo ad affrontare gli investimenti in borsa, il cliente non potrà completare la registrazione e un eventuale deposito sarà restituito.
In caso contrario invece, il cliente viene classificato come standard o professionale e questo influenzerà la sua operatività futura, in quanto più si ha conoscenza della borsa più avrà possibilità di operare.


Il deposito minimo nel trading


Per cominciare a fare trading è necessario indagare sulla somma necessaria per iscriversi alle piattaforme online.
La maggior parte dei broker offre la possibilità di cominciare con un minimo deposito dai 100 ai 250 euro, dando così a tutti l’opportunità di scoprire il mondo del trading.
Il miglior broker attualmente nel mercato è Etoro e il minimo deposito di Etoro è 200 euro.
Per depositare ci sono molti modi, ma è importante che il metodo di pagamento sia dello stesso proprietario del conto di trading. 
È possibile depositare con carte di credito del circuito Visa o Mastercard, carte prepagate dello stesso circuito, portafogli virtuali e bonifico bancario.


Il prelievo nel trading online

Un punto da tenere in considerazione prima di cominciare a fare trading online è il prelievo.
Depositare infatti è molto semplice, il prelievo però avviene solamente in seguito alla verifica dei documenti.
Se i documenti del cliente non sono verificati, non sarà possibile prelevare il denaro depositato in tempi brevi.
Risolto questo problema, il prelievo nel trading è però semplice e veloce, infatti in soli 5 giorni lavorativi sarà possibile ricevere i soldi indietro.
Fino alla somma depositata, il prelievo restituisce il denaro nello stesso metodo del deposito, eventuali plusvalenze vengono inviate tramite bonifico bancario estero.
È quindi importante che il proprietario del conto di trading, si preoccupi di avere un conto adatto a ricevere questo tipo di bonifici. 

Dove investire con il trading online?

Dopo aver scelto il broker dove investire i soldi, è importante capire dove si vuole speculare in borsa.
Nei broker è possibile investire in cinque tipi di asset e nel complesso si può tradare 7 giorni su 7, 24 ore su 24.
Il primo mercato è quello valutario, dove il trader specula su un cambio valutario, sia a rialzo che a ribasso.
Questo è chiamato Forex ed è il mercato più scambiato in borsa.
Il secondo è il mercato azionario, nel quale è possibile investire sui principali titoli quotati in borsa.
Questo è chiamato CFD ed è sempre più in voga negli investitori, in quanto è un mercato legato alla vita di tutti i giorni ed è quindi più familiare.
Il terzo tipo è quello delle criptovalute, il mercato valutario che comprende le oltre mille monete virtuali, dove la più famosa è sicuramente il Bitcoin.
È inoltre possibile investire sulle materie prime, come il petrolio o l’oro, ma è sicuramente un tipo di trading per esperti.
Le ultime due tipologie di investimento sono quelle sugli indici e gli ETF, entrambi consigliati per i clienti con grandi capitali.

Trading Online: che cos’è il Forex?

Una delle opzioni su cui è possibile fare trading è il Forex. Il Forex è il mercato degli scambi di valuta estera. Il reale nome di questo mercato è foreign exchange market, che tradotto è il mercato valutario.
Il mercato del Forex è il più utilizzato negli investimenti in borsa e raggiungi oltre i 6 miliardi di volume di scambi al giorno.
Fare trading sul Forex
significa speculare sull’andamento di una valuta rispetto a un’altra, guadagnando in base a quanto il prezzo di scambio è variato.
Il mercato valutario è diviso in tre livelli, dove sono presenti le diverse monete mondiali. Il primo livello è quello che comprende le principali monete: euro, dollaro e sterlina.
La maggior parte degli scambi che avvengono nel Fx sono tra questre tre valute e l’andamento di ognuna di queste incide fortemente sulle altre minori.
Nel secondo livello sono presenti invece valute meno importanti, come lo yen giapponese, il rublo e il franco svizzero.
Nell’ultimo livello sono presente tutte le altre valute mondiali.

Come investire nel Forex

Per investire nel Forex è necessario capire in che modo il mercato valutario subisce delle variazioni di prezzo.
Il prezzo delle valute rappresenta nella maggior parte dei casi se un paese è forte economicamente o meno, quindi il primo fattore da tenere in considerazione rispetto alla moneta su cui si intende investire è la forza economica dello Stato della valuta.
Quando si vogliono fare investimenti sul Forex è importante sottolineare che il mercato valutario è composto da scontri tra valute.
Non è possibile investire sull’andamento di una valuta, ma si può fare sul suo andamento rispetto a quello di un’altra.
Anche nel trading Forex è esattamente lo stesso, è possibile infatti speculare sull’andamento di una valuta contro un’altra, ma non è permesso investire su una singola moneta.
Per esempio se un investitore crede che il dollaro salirà, potrà speculare sul dollaro solo contro le altre valute (per esempio contro la sterlina), ma non potrà farlo solo sul dollaro.
Oltre a conoscere quindi come sta andando l’economia del Paese della valuta, è doveroso conoscere anche come si sta comportando quella della valuta su cui si intende investire.
Tutto ciò che comprende il materiale per conoscere le notizie principali che possono far variare il prezzo delle valute è chiamato analisi fondamentale, che comprende anche il calendario economico.
Il secondo fattore fondamentale da tenere in considerazione prima di investire su uno scambio valutario è l’analisi tecnica, che studia i grafici e i range di valori che un certo asset può raggiungere in un certo momento del mercato, prevedendo così il suo andamento futuro. È fondamentale operare con una piattaforma che offre dei grafici di trading professionali, poiché questi sono alla base dell’analisi tecnica.

Il calendario economico

La maggior parte delle notizie da tenere in considerazione prima di fare trading online Forex sono elencate nel calendario economico.
Il calendario economico è una lista di notizie di mercato dove l’orario è stabilito in precedenza e in base a queste le valute subiscono una variazione di prezzo.
L’importanza di ogni notizia è valutata con delle teste di toro o delle stelline e più questa avrà influenza più tori o stelline avrà.
La maggior parte degli investimenti nel Forex avvengono in prossimità delle notizie più influenti, quindi è importante documentarsi prima di aprire un’operazione sul Fx.
La notizia più importante del mese avviene il primo venerdì di ogni mese e riporta le condizioni della disoccupazione negli Stati Uniti.
Questa è chiamata NFP, non farm payroll (la disoccupazione non agricola) e spesso in base ai suoi risultati avvengono forti cambiamenti di prezzo nelle valute mondiali.

I grafici nel trading online

La maggior parte delle strategie per avere successo nel trading, si basano sui grafici professionali.
I chart del Forex online danno la possibilità agli utenti di aggiungere delle linee e degli studi approfonditi sui grafici, che spesso possono trarre in inganno gli investitori.
In molti casi infatti un asset può sembrare avere una tendenza rialzista molto forte, ma in realtà non è così.
Per questo è fondamentale utilizzare dei grafici accurati per il trading che aiutano i clienti a capire meglio in che situazione si trova un certo asset.
Il punto più importante da tenere in considerazione è il valore che ha raggiunto il grafico nei giorni e mesi precedenti, per utilizzarli come linee guida.
Questi punti vengono chiamati supporto e resistenza, dove il primo è il punto più basso e il secondo quello più alto.
Gli studi degli analisti oggi dicono che se una valuta raggiunge un punto massimo o minimo precedentemente toccato, tendenzialmente questa avrà un cambio di direzione. Mentre se questa supera il punto, tende a continuare il suo andamento rialzista o ribassista.
Per spiegare questa teoria è necessario fare un semplice esempio.
Immaginiamo di avere lanciare una pallina da tennis in una stanza senza forza di gravità, la pallina toccherà il soffitto (la resistenza) e il pavimento (il supporto), senza superare quei confini.
Prendiamo in considerazione di sostituire la pallina da tennis, con una di piombo. La pallina in questo caso romperà il soffitto o il pavimento, continuando a scendere o salire.
Allo stesso modo il mercato utilizzerà il supporto e la resistenza come punti di riferimento per i propri investimenti.

Investire in azioni

Il secondo modo di speculare nelle piattaforme di trading è fare trading su azioni, i principali titoli quotati in borsa sia in Europa che nel mondo.
Negli investimenti tradizionali è molto frequente questo tipo di movimenti, soprattutto per chi ha intenzione di investire a lungo termine. 
La differenza sostanziale tra il trading azionario e il tradizionale è che nel primo caso è possibile speculare su un titolo durante tutto il suo andamento durante la giornata e prendere eventuali profitti in un tempo deciso dall’investitore.
Negli investimenti in borsa non è possibile vendere immediatamente le azioni acquistate, ma è possibile farlo una volta trovato un acquirente. I guadagni invece avvengono durante la divisione dei dividendi, che accade tendenzialmente una volta l’anno.
Per questo motivo il trading on line è spesso preferito agli investimenti tradizionali, in quanto è possibile entrare e uscire dall’operazione in ogni momento.

Fare trading sulle azioni

Il trading sulle azioni è un mercato molto utilizzato negli ultimi anni, soprattutto per chi ha in passato provato gli investimenti sul mercato azionario.
Prima di aprire un’operazione su un titolo azionario è fondamentale documentarsi e tenere in considerazione alcuni fattori necessari per il successo negli investimenti.
Come per il forex, anche nell’azionariato ci sono delle notizie da consultare precedentemente all’investimento, che possono aiutare a capire come speculare sulle azioni.
Differentemente dal forex però non c’è un momento prestabilito nel quale avvengono le notizie e quindi è importante considerare che nella durata di un trade ci possono essere notizie riguardo all’asset che possono cambiare l’andamento del grafico.
Ci sono però dei momenti molto importanti nei quali vengono riportati i dati dei risultati degli ultimi mesi del titolo e in base a questi spesso avviene un forte cambiamento del prezzo.
Per investire è necessario utilizzare le piattaforme trading di azioni, cioè quelle che permettono il trading sulle azioni online.
Non tutti i broker infatti permettono la speculazione sui titoli azionari e per questo è fondamentale cercare i broker per azioni.
Tra i migliori broker di azioni troviamo sicuramente Etoro, che con i suoi oltre 200 asset azionari offre la possibilità di tradare sulle azioni nel migliore dei modi.

Cosa sono i CFD?

Il trading online sulle azioni è chiamato anche trading cfd. Cosa sono però i CFD? I CFD (Contract for Difference) sono dei contratti che riprendono il valore dei titoli, riproponendoli sul broker di azioni su cui si intende investire.
Investire sui CFD significa farlo sulle azioni e l’unica differenza con il mondo degli investimenti tradizionali è che tramite questi non si acquista una percentuale di un titolo, ma si specula sul suo andamento. Fare trading sui CFD significa investire sul rialzo o il ribasso del prezzo di una certa azione, senza aver la necessità di acquistarla.

Investire in criptovalute

Nelle migliori piattaforme di trading italiane è possibile investire in criptovalute.
Le criptovalute sono le monete virtuali che negli ultimi anni hanno fatto parlare di loro per l’incredibile profitto portato ai suoi acquirenti. Le criptovalute sono delle valute virtuali che si basano su codici sofisticati, che aumentano di prezzo in base all’efficienza di questi.
La maggior parte delle cripto basano il proprio funzionamento sulla valuta madre: il Bitcoin.
Gli investimenti sulle criptovalute hanno portato guadagni superiori al 50000% e per questo molti investitori si sono avvicinati a questo mondo.
Le più importanti criptovalute sono il Bitcoin, Ethereum, Ripple, Cardano e Litecoin e nelle migliori piattaforme di criptovalute è possibile tradare su ognuna di queste. 
Come per le valute, anche in questo caso è possibile investire una criprovaluta contro un’altra valuta e non sul suo unico andamento.
La migliore piattaforma trading di criptovalute è sicuramente Etoro, la quale offre un gran numero di criptovalute, anche minori.

Investire in Bitcoin

La maggior parte dei clienti che si iscrive ultimamente nelle piattaforme d’investimenti online è per fare trading su Bitcoin. Bitcoin è secondo gli analisti la più importante rivoluzione di mercato negli ultimi anni e sono sempre in aumento le persone che ci investono. Per investire su Bitcoin è fondamentale tenere in considerazione le notizie di mercato relative alla valuta, perché molto spesso in base a queste il Bitcoin si muove di conseguenza.
Oltre alle notizie di mercato sul Bitcoin, prima di investire è necessario tenere in considerazione che il capitale investito deve essere tale da poter reggere i forti volumi e oscillazioni delle criptovalute.

Trading online sulle materie prime

Nel mondo degli investimenti on line è possibile fare trading sulle materie prime. Le materie prime comprendono tutti i beni tramite cui gli stati si arricchiscono e commerciano con gli altri.
Le principali materie prime sono il petrolio, l’oro e l’argento, mentre quelle utilizzate meno negli investimenti sono bronzo, caffè e zucchero. Per investire sulle materie prime è fondamentale documentarsi sull’attuale domanda e offerta nel mercato, poiché in base a questa varia il loro prezzo.
Differentemente dal mercato tradizionale, dove per investire sui commodities è necessario avere un capitale elevato di migliaia di euro, nel trading delle materie prime è possibile depositare capitali inferiori sul loro andamento.

Trading online sugli indici

La migliori azioni al mondo, in base al loro andamento in borsa, entrano a far parte degli Indici nazionali, che raggruppano tutti i titoli in un unico più grande.
Questi nella maggior parte dei casi rappresentano l’andamento dell’economia di un paese, poiché questi raggruppano anche le migliori banche dello Stato.
L’indice italiano è chiamato Mib40 e raggruppa le migliori 40 azioni italiane quotate in borsa.
Ogni paese del primo mondo, ha almeno un indice su cui è possibile investire.
Gli indici hanno un grande volume in quanto raggruppano i volumi di molteplici titoli e per questo motivo è importante avere un capitale adeguato prima di fare trading sugli indici.
Per capire come investire sugli indici è necessario controllare l’andamento dei principali titoli all’interno dell’indice e tradare in base al loro andamento.
La piattaforma consigliata per il trading su indici è attualmente Etoro, che offre un gran numero di asset su cui poterlo fare.

Cosa sono gli ETF

Gli ETF (Exchange Traded Funds) come i CFD sono delle rappresentazioni dei prezzi di un indice azionario o una materia prima, permettendo ai traders di investire su questi mercati come se si stesse speculando su una normale azione.
Differentemente dai CFD, nei quali è necessario un capitale relativamente basso per poter fare trading, gli ETF sono degli asset per cui servono somme importanti da investire.
Questi sono infatti consigliati per i più esperti e con capitali adeguati ed è consigliato operare con molta attenzione, in quanto i volumi su questi asset sono elevati.
La migliore piattaforme su cui è possibile tradare sugli ETF è sicuramente Etoro.

La leva

Per fare il trading online è necessario l’utilizzo della leva finanziaria, che permette di poter investire con capitali bassi.
La leva è un moltiplicatore, che permette di aumentare la somma investita per un tot numero di volte decisi all’apertura dell’operazione, dando così più forza all’investimento.
Se si entrasse a mercato con una somma bassa infatti, i guadagni derivati da questa operazione sarebbe bassi.
Con la leva è possibile entrare a mercato con somme molto elevate aumentando la possibilità di poter trarre profitti importanti da ogni trade.
Ogni tipologia di asset ha una leva differente, infatti la leva del forex può moltiplicare l’operazione fino a 400 volte per i clienti professionali.
La leva dei CFD arriva invece a 50, mentre quella sulle criptovalute a 5.

I lotti

Quando si intende aprire un trade in un broker online è necessario capire qual è il lotto minimo per poterlo fare.
Il lotto è un’unità di misura e prima di aprire un trade è necessario stabilire quanti lotti si intende investire.
Ogni lotto per ogni asset ha un valore relativo nelle valute, quindi aprire un numero di lotti su un asset significa investire del denaro.
È importante conoscere il minimo dei lotti per investire sull’asset scelto per il trading, in quanto se la somma depositata non è sufficiente non sarà possibile aprire l’investimento.

La formazione nel trading online

Per avere successo negli investimenti è necessario essere formati nel migliore dei modi.
La formazione del trading online è essenziale per non rischiare di perdere i soldi in maniera banale, come spesso accade a chi comincia da zero.
Molti broker offrono la possibilità ai nuovi clienti di usufruire del pacchetto formativo che comprende un conto demo gratuito su cui poter prendere confidenza con la piattaforma, un account manager gratuito per la spiegazione della piattaforma e delle migliori strategie consone al suo capitale e i segnali di trading direttamente sulla piattaforma.

I corsi di trading

In internet ci sono numerosi corsi di trading, che promettono numerosi guadagni a chi li segue.
Purtroppo non tutti i corsi sono seri, poiché prendono una commissione in base al numero di clienti portati a un certo broker.
Il loro interesse non è quindi quello di formare realmente i clienti, ma quello di farli depositare e operare.
Un corso di trading serio è se si riferisce direttamente all’investitore, tenendo in considerazione il tempo che questo ha da dedicare al trading e il capitale che può investire.
Attualmente il miglior corso di trading online lo offre Etoro, che segue il cliente dalla registrazione fino al momento che comincia con la sua operatività.

Le strategie di trading

La maggior parte dei corsi di formazione offrono la spiegazione delle migliori strategie di trading, che possono essere utilizzate nei vari momenti del mercato.
Utilizzare una strategia di successo nel trading è fondamentale per ottenere buoni risultati negli investimenti.
Ci sono molti modi di poter utilizzare le strategie, ma è possibile farlo solamente con dei grafici professionali, infatti la maggior parte di queste si basano sulle candele giapponesi e solo alcuni broker ne offrono l’utilizzo.
Le candele giapponesi sono dei grafici che mostrano in modo chiaro l’andamento di un certo asset, senza essere tratti in inganno dall’apparenza.
Su queste candele è possibile inserire degli studi dei grafici, che comprendono delle linee che leggono il grafico in diversi modi, in base alla strategia da utilizzare.
Queste strategie servono a prevedere l’andamento del mercato e investire di conseguenza.

Copy Trading e Social Trading

Per chi non ha tempo da dedicare agli investimenti è possibile comunque fare trading.
Come spiegato precedentemente, per avere successo nel trading è necessario avere una formazione accurata, ma chi non ha tempo da investire nel trading, non può investire?
La risposta è no, Etoro offre a tutti i clienti la possibilità di copiare gli investimenti di traders di successo tramite il copy trading, un sistema automatico dove all’apertura dell’operazione di un cliente, si apre anche al cliente che decide di utilizzarlo.
Questo sistema è chiamato anche social trading e molti investitori alle prime armi decidono di utilizzarlo per capire la logica dietro agli investimenti dei traders di successo.